Tai Chi Chuan

 

Il Tai Chi Chuan (Tàijí quán), nato in Cina circa 700 anni fa, è uno stile appartenente ai sistemi cosiddetti “interni” di arti marziali (Nei Jia), ed è noto soprattutto come metodo di medicina preventiva, ma pochi sanno che in realtà è un’efficace tecnica di autodifesa.

Esso viene praticato per aumentare l'equilibrio e la stabilità, con conseguente riduzione delle cadute (in età anziana, infatti, è consigliato come prevenzione delle fratture del collo del femore) e per favorire le funzioni cardio-respiratorie, ridurre il dolore, l'ansia e l'insonnia.

Nei giovani studenti, invece, è stata dimostrata l'utilità del Tai Chi Chuan per aumentare la capacità di apprendimento e concentrazione. Tutti questi effetti positivi sono riconducibili all'originalità dell'approccio corpo-mente-spirito, caratteristica peculiare di questa disciplina marziale.


Benefici Della Pratica

La caratteristica principale del Tai Chi Chuan è l'esecuzione dei movimenti lenti ed aggraziati. La corretta esecuzione degli esercizi codificati, sviluppa concentrazione e consapevolezza del proprio corpo, indispensabili per raggiungere l'equilibrio, combattere lo stress e rafforzare personalità ed auto-stima.

L'estrema lentezza e precisione con cui si devono ripetere i movimenti, favoriscono, a chi sa praticarli con il giusto rilassamento, la meditazione. Se svolto con regolarità e sotto la guida di un buon insegnante, il Tai Chi Chuan tonifica il corpo a tutte le età, poiché i suoi esercizi riattivano le funzioni vitali dell'organismo.

I movimenti del Tai Chi Chuan, se sono eseguiti rispettando tutti i principi dello stile, favoriscono un riequilibrio energetico dell’organismo ed, il corretto allineamento posturale del corpo, produce effetti benefici sull'apparato muscolare e circolatorio.

La piacevole ginnastica dolce del Tai Chi Chuan, rilassante e rispettosa dei limiti di ciascuno, ben si addice anche ai più anziani che traggono giovamento per la propria salute senza dover necessariamente ricorrere a stressante e faticosa ginnastica occidentale.

Inoltre, attraverso l'esecuzione di movimenti non convenzionali si migliora l'approccio comunicativo anche dei più giovani rafforzando la personalità ed eliminando, spesso, anche la timidezza. Concludendo il Tai Chi Chuan è una esperienza interiore nient'affatto dissociata dal corpo, che ha come obiettivo il miglioramento del proprio stato di salute fisica, mentale e spirituale.


L’aspetto marziale

Il Taiji Quan segue il principio di non opporre forza alla forza: in esso al pieno (yang) si risponde con il vuoto (yin) ed il vuoto lo si affronta con il pieno.

Se l’avversario esercita una qualsiasi forza per aggredire il praticante di Taiji Quan, esso non si oppone anzi cede a questa forza, schivando l’attacco, oppure deviando leggermente la sua direzione in modo da non venire colpito nel baricentro. In questo modo l’avversario ha la sensazione di colpire il vuoto, o di non riuscire ad afferrare il nemico.

Questa strategia rende necessario sviluppare una percezione molto fine della posizione sia del proprio corpo che di quella dell’avversario; bisogna riuscire cioè a percepire quando e dove l’avversario perde l’equilibrio od il controllo sul suo corpo, dove tende la sua forza, dove è sbilanciato, captare i suoi momenti di distrazione. Tutte queste qualità nel Taiji Quan sono molto più importanti dell’uso di una forza muscolare grezza, infatti ciò che conta è l’arte del controllo, non la forza.


Parando e ritirandosi

premendo e spingendo

usa sempre l'intenzione

Ogni parte del corpo

in movimento

é sostenuta da un'altra

così non ci saranno

aperture

Se l'altro impiega

la forza

conducilo verso di te

e lascia che perda

il suo equilibrio

Cedi e fatti valere

nello stesso tempo

Zhang San Feng


Lo studente di Taiji Quan inizia praticando le forme di base dello stile che vengono eseguite da soli. Durante la pratica di questi esercizi l’attenzione è rivolta innanzitutto ai propri movimenti con lo scopo di sviluppare una sensibilità che permetta di percepire e correggere la postura, di rilassare il corpo, calmare la mente, regolare il respiro e sviluppare gradualmente la percezione dell’energia interna (qi).

Ogni movimento del taiji quan ha un senso marziale e quindi anche una o più applicazioni pratiche per la difesa personale e lo studio di queste applicazioni è essenziale per comprendere la natura intrinseca dei movimenti.

Soltanto chi conosce la vera natura di un movimento potrà memorizzarlo in modo esatto ed eseguirlo con determinazione ed efficacia attraverso l’attenzione della sua mente (yi), il flusso dell’energia (qi) e la forza fisica (li).


Il Tai Chi Chuan oggi

Il Taiji Quan oggi viene praticato principalmente per i suoi aspetti terapeutici trascurando spesso il suo carattere marziale. Con la rinuncia allo sviluppo della forza interna il Taiji Quan perde però il suo tratto caratteristico e diventa una forma di ginnastica dolce.

Il M° Marchionetti prevede lo studio dell’arte nella sua interezza seppur dividendo lo studio in due corsi separati: Tai Chi Benessere (Taiji Qigong) e Tai Chi Marziale (Taiji Quan).

TAIJI QUAN (TAI CHI MARZIALE)

( Metodo Yang )

Responsabile corsi Roma: M° Stefano Marchionetti

Responsabile corsi Pesaro: Istruttore Andrea Donati

per info sulla scuola del M° Stefano Marchionetti:
laviainteriore.it

scarica la locandina